Esercenti: dal 1 luglio il Credito d’imposta sui costi Pos al 30%


fonte fiscoetasse.com

A partire dal 1 luglio 2020 entra in vigore quanto stabilito dal DL 124/2019 in merito al BONUS POS. Il bonus "Pos" consiste in un credito di imposta del 30% sulle commissioni addebitate per le transazioni tramite Pos a commercianti e professionisti effettuate con i consumatori finali. Gli esercenti arti e professioni che dal 1 luglio accetteranno pagamenti tramite: carte di debito; carte di credito; carte prepagate e altri strumenti tracciabili usufruiranno di un credito di imposta del 30% sulle commissioni pagate per le transazioni.

A norma dell’art 22 del Decreto Fiscale il credito d’imposta spetta a: esercenti attività di impresa;esercenti arte e professioni per le cessioni di beni e prestazioni di servizi rese ai consumatori finali dal 1° luglio 2020 a condizione che i suddetti operatori abbiano avuto nel 2019 ricavi o compensi non superiori a 400.000 euro.

Il credito di imposta potrà essere utilizzato dagli esercenti e professionisti in compensazione (ai sensi dell'articolo 17 del  DLGS  9 luglio 1997, n. 241) a decorrere dal mese successivo a quello di sostenimento della spesa e deve essere indicato in dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta di maturazione del credito e in quelle successive fino a conclusione dell’utilizzo. Il credito d’imposta non concorre alla formazione del reddito ai fini delle imposte sui redditi e IRAP.

Credito d’imposta Pos