Cassa integrazione guadagni ordinaria e straordinaria

CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI ORDINARIA, CASSA INTEGRAZIONE GUADAGNI STRAORDINARIA, FONDI DI SOLIDARIETA' DI SETTORE, FONDO INTEGRAZIONE SALARIALE

Anche in materia di Integrazione Salariale Ordinaria il D.L. "Salva Italia" ha introdotto delle norme speciali. Vediamo insieme quali sono:

1.-.CHI PUO' ACCEDERE AL TRATTAMENTO ORDINARIO DI INTEGRAZIONE SALARIALE O ALL'ASSEGNO ORDINARIO?

Tutti i Datori di Lavoro, dei settori sotto indicati, che riducono o sospendono l'attività lavorativa per eventi riconducibili all'emergenza epidemiologica da COVID-19.

- imprese industriali manifatturiere, di trasporti, estrattive, di installazione d'impianti, produzione e distribuzione dell'energia, acqua e gas;

- cooperative di produzione e lavoro che svolgano attività lavorative similari a quelle degli operai delle imprese industriali (eccetto Coop. D.P.R. N.602/1970);

- imprese dell'industria boschiva, forestale e del tabacco;

- cooperative agricole, zootecniche e loro consorzi che esercitano attività di trasformazione, manipolazione e commercializzazione di prodotti agricoli propri (per i soli dipendenti con contratto di lavoro a tempo indeterminato);

- imprese addette al noleggio e alla distribuzione dei film e di sviluppo e stampa di pellicole cinematografiche;

- imprese industriali per la frangitura di olive per conto terzi;

- imprese produttrici di calcestruzzo preconfezionato;

- imprese addette agli impianti elettrici e telefonici;

- imprese addette all'armamento ferroviario;

- imprese industriali degli enti pubblici (salvo che il capitale sia interamente pubblico);

- imprese industriali e artigiane dell'edilizia e affini;

- imprese industriali esercenti attività di escavazione e/o lavorazione di materiale lapideo;

imprese artigiane che svolgono attività di escavazione e di lavorazione di materiali lapidei (escluse quelle che svolgono attività in laboratori con strutture e organizzazione distinte dall'attività di escavazione).

2.-.PER CHE PERIODO?

Per i periodi che vanno dal 23 febbraio  al 31 di agosto 2020. 

3.-.QUANTO DURA?

Massimo 9 settimane. 

4.-.COME?

Con una Domanda da presentare all'INPS con la causale "emergenza COVID-19".

6.-.QUANDO?

La Domanda va presentata all'INPS entro la fine del quarto mese successivo a quello in cui ha avuto inizio il periodo di sospensione o di riduzione dell'attività lavorativa.

5.-.PROCEDURA E CONDIZIONI?

Alcune procedure sono state dispensate (artt. 14, 15 e 30 D. Lgsv. N.148/2015) e la procedura sindacale (informazione, consultazione, esame congiunto) può essere svolta per via telematica. Non va redatta e presentata in allegato alla domanda la relazione tecnica, ma solo l'elenco dei lavoratori interessati. Non è dovuto il pagamento del contributo addizionale. Non si tiene conto dei limiti settimanali, mensili e delle ore lavorabili. I periodi sono neutralizzati in riferimento a successive richieste.

7.-.CHI E' IL DESTINARIO?

I lavoratori dipendenti, che ne hanno i requisiti, delle Imprese di cui al punto 1. I lavoratori per poter usufruire delle prestazioni devono risultare alle dipendenze dei datori di lavoro richiedenti alla data del 23 febbraio 2020. 

8.-.CIGO E ASSEGNO ORDINARIO (FIS E FONDI SOLIDARIETA')?

I beneficiari per i Fondi di Solidarietà di Settore sono i lavoratori dipendenti (inclusi apprendisti professionalizzanti) (esclusi i dirigenti) impiegati presso i datori di lavoro, se non diversamente specificato dai regolamenti dei Fondi stessi;

I beneficiari per il Fondo di Integrazione Salariale (FIS) sono i lavoratori dipendenti (inclusi apprendisti professionalizzanti) (esclusi i dirigenti e lavoratori a domicilio) impiegati presso i datori di lavoro che occupano più di 5 dipendenti;

9.-.CIGO E CIGS?

Le Imprese, che alla data del 23 febbraio 2020 avevano ed hanno in corso un trattamento di integrazione salariale straordinario, possono presentare domanda di concessione del trattamento ordinario di integrazione salariale, con causale "emergenza COVID-19", che sospende e sostituisce, all'atto di concessione dello stesso, il trattamento di integrazione straordinario già in essere.

I lavoratori destinatari delle misure ordinarie possono essere gli stessi destinatari delle misure straordinarie a totale copertura dell'orario di lavoro.

I periodi di trattamento ordinario per "emergenza" non sono conteggiati nei termini temporali di durata previsti dalle norme in vigore in materia di integrazione straordinaria.

10.-.CIGO E ASSEGNO DI SOLIDARIETA'?

Le Imprese, che alla data del 23 febbraio 2020 avevano ed hanno in corso un assegno di solidarietà, possono presentare domanda di concessione del trattamento ordinario di integrazione salariale, con causale "emergenza COVID-19", che sospende e sostituisce, all'atto di concessione dello stesso, l'assegno di solidarietà già in essere.

I lavoratori destinatari della misura possono essere gli stessi destinatari dell'assegno di solidarietà a totale copertura dell'orario di lavoro.

I periodi di trattamento Ordinario non sono conteggiati nei termini temporali di durata previsti dalle norme in vigore in materia di assegno di solidarietà.

La Confesercenti di Roma e del Lazio è a disposizione degli Imprenditori interessati al provvedimento legislativo per ogni ulteriore informazione e chiarimento sull'applicazione delle norme sopra specificate.

Per ogni informazione e servizio è possibile contattare la mail dedicata: dipartimentolavoro@confesercentiroma.it

oppure telefinicamente allo 06.44250267