Notizie Flash

  1. LAZIO SENZA MAFIE: il patto sottoscritto dalle Associazioni e dalla Regione Lazio per contrastare le infiltrazioni mafiose nel tessuto economico e sociale della Regione. ASSEMBLEA SOS IMPRESA - RETE PER LA LEGALITA'

    Protocollo LAZIO SENZA MAFIE

     

    CRIMINALITA’: ASSEMBLEA SOS IMPRESA-RETE PER LA LEGALITA’ - 2 Luglio 2015

    Siglato accordo Confesercenti Lazio e Agenzia delle Entrate Lazio

    Protocollo d'intesa

    La Confesercenti Regionale del Lazio ha sottoscritto un importante protocollo d'intesa con l'Agenzia delle Entrate del Lazio avente ad oggetto l'utilizzo delle migliori iniziative per...

  2. Diventa Imprenditore

     Diventa Imprenditore, crea una nuova azienda

    Con Confesercenti Roma utilizzando il Bando

    Start Up della Camera di Commercio, contributi

    fino a 2.500 euro per l'avvio di impresa

    Per informazioni contatta il C@t,...

Home Area Formazione
consulenza on line
Area Formazione
Filtro titolo     Mostra # 
# Titolo articolo
1 Dalla Camera di Commercio di Roma contributi per la digitalizzazione della tua impresa!
2 Socio Confesercenti? Scopri le offerte di fornitura Gas e Luce
3 Nuove imprese a tasso zero: da Invitalia finanziamenti per under35 e donne
4 Il Fisco diventa Digitale. Il 10 dicembre seminario per le imprese sulla Fatturazione Elettronica
5 Scopri i vantaggi di essere socio Confesercenti!
6 Trasporti: Federnoleggio, NCC scendono in piazza
7 Varato dopo 12 anni il Decreto ministeriale recante disciplina della denominazione di «panificio», di «pane fresco» e dell’adozione della dicitura «pane conservato»
8 La Pizza Bianca Romana del Fornaio verso il riconoscimento di Prodotto Tradizionale della Regione Lazio
9 Convocato il Meeting Area Benessere di Confesercenti
10 Associarsi a Confesercenti fa bene alla salute
 
<< Inizio < Prec. 1 2 3 4 5 6 7 8 9 10 Succ. > Fine >>
Pagina 1 di 15

PROGETTO P.I.A.

Percorsi Integrati Assistiti (Art. 111 Legge Regionale 28/04/2006 n.° 4)

 

 

COSA SONO I PERCORSI INTEGRATI ASSISTITI (P.I.A.)

I Percorsi Integrati Assistiti (P.I.A.) sono dei piani formativi, istituiti dalla Regione Lazio, finalizzati allo sviluppo delle capacità professionali di coloro che intendano avviare attività commerciali nel settore alimentare e nella somministrazione al pubblico di alimenti e bevande.

II progetto P.I.A. sostituisce integralmente la precedente tipologia formativa finalizzata all'acquisizione delle idoneità necessarie all'esercizio delle attività commerciali (comunemente chiamati Corsi REC).

 

COME SI SVILUPPANO

L'azione dei P.I.A. si sviluppa, accompagnando l'imprenditore, attraverso quattro specifiche fasi.

 

Informazione di base

E' questa la fase di accoglienza nella quale verrà fornita una consulenza generale sul funzionamento del P.I.A. e un orientamento sugli adempimenti giuridici e amministrativi necessari all'apertura e l'avviamento dell'attività commerciale.

 

Formazione

Questa fase consente, ai partecipanti alla formazione, di acquisire le necessarie competenze professionali valide ai fini dell'esercizio dell'attività commerciale relativa al settore alimentare (D.to Leg.vo 114/98 e L.R. 33/99)

e all'esercizio dell'attività di somministrazione (L 287/91).

Prevede la partecipazione ad un corso di formazione professionale, della durata di 92 ore, volta all'acquisizione di nozioni di carattere generale sugli aspetti normativi, amministrativi fiscali; sulla qualità e sicurezza; sul marketing; nonché sull'acquisizione di competenze specifiche nella conservazione, trasformazione e manipolazione degli alimenti freschi e conservati; nella organizzazione e la gestione aziendale; nella merceologia; nell'igiene (rilascio certificato di frequenza HACCP).

Il corso si conclude con un esame finale e con il rilascio di attestato di qualificazione professionale.

 

Consulenza ed orientamento

A conclusione del percorso formativo saranno avviate le azioni di accompagnamento per supportare l'imprenditore nelle fasi di avvio dell'attività per orientarlo sulle procedure amministrative e sui rapporti con la pubblica amministrazione.

Verranno fornite consulenze gratuite per un periodo di 3/6 mesi successivi al completamento del corso in materia di:

  • gestione aziendale;
  • consulenza legale;
  • credito e finanza;
  • consulenza fiscale;
  • consulenza amministrativa;
  • gestione del personale;
  • consulenza per l'adeguamento alle disposizioni obbligatorie nei luoghi di lavoro previste dal D.lo Leg.vo 626/94;
  • consulenza per l'adeguamento alle disposizioni obbligatorie in materia

di igiene degli alimenti previste dal D. Leg.vo 155/97 (HACCP);

  • consulenza sui sistemi di gestione della qualità e dell'ambiente.

 

Assistenza tecnica

Nel programma di accompagnamento è prevista una assistenza gratuita per:

  • l'istruzione e la presentazione delle pratiche necessarie all'avvio dell'attività presso le amministrazioni pubbliche competenti;
  • la gestione delle paghe dei dipendenti con elaborazioni dei cedolini (per tre mesi);
  • l'ssistenza in materia contrattualistica su locazione e compravendita immobili e locazione /compravendita aziende (per tre mesi).

In aggiunta a quanto convenuto con la Regione Lazio, il C.A.T. - Confesercenti Roma - Srl offre gratuitamente assistenza su:

  • l'equivalente per tre mesi su contratti Haccp;
  • l'equivalente per tre mesi su contratti L. 626;
  • l'equivalente per tre mesi sulla tenuta scritture contabili;
  • iscrizione Camera di Commercio;
  • iscrizione INPS;
  • licenza UTF;
  • abbonamento Radio/TV e SIAE;
  • tesseramento Confesercenti per l'anno in corso;
  • consulenza per un anno;
  • accesso a tutte le opportunità offerte gratuitamente ai soci Confesercenti.

 

Concessione contributi

Tutti coloro che avranno completato l'intero Piano formativo potranno beneficiare di un contributo concesso dalla Regione Lazio pari a D 500,00 al netto dell'IVA. Per ottenere il contributo occorre presentare domanda su apposito modulo, a mano o a mezzo raccomandata R/R, al C.A.T.- Confesercenti di Roma Srl.

Il contributo sarà erogato a chi dimostrerà di essere titolare, collaboratore o socio di una impresa regolarmente iscritta al Registro delle Imprese di una delle Camere di Commercio del Lazio; di aver dichiarato l'esercizio dell'attività di commercio relativa al settore merceologico alimentare e/o di somministrazione da almeno tre mesi alla data di presentazione della domanda e di essere in possesso dei seguenti requisiti:

  • essere residente nella Regione Lazio;
  • aver partecipato al Percorso Integrato Assistito (PIA) realizzato dal C.A.T.- Confesercenti Roma Srl;
  • essere in possesso dell'attestato di partecipazione al corso professionale;
  • essere in possesso di fattura quietanzata dal C.A.T.- Confesercenti Roma Srl

comprendente l'importo relativo alla partecipazione al Percorso.

Tutor

Ogni fase del P.I.A. vedrà la presenza costante di un "Tutor" che coordinerà tutte le fasi del Piano formativo e manterrà un contatto diretto con il partecipante al progetto fino alla conclusione dello stesso. Il Tutor gestirà anche la richiesta di contributo economico alla Regione Lazio.

 

Altri corsi di formazione

In rapporto con CESCOT-Lazio (Centro Sviluppo Commercio Turismo e terziario) e tramite il C.A.T. - Confesercenti Roma S.r.l. si effettuano corsi di formazione professionale per ottenere la qualifica necessaria per l'esercizio di specifiche attività economiche. I corsi, autorizzati dalla Provincia di Roma - Regione Lazio, sono destinati in particolare a:

  • agenti di affari e mediazione (L. 39/89);
  • agenti e rappresentanti di commercio (L. 204/85);
  • agenti di affari in mediazione (L. 39/89);
  • agenti e rappresentanti di commercio (L. 204/85).

 

 

FON.TER

la formazione dei dipendenti a costo "zero"

Fon.Ter è il fondo nato dall'accordo tra Confesercenti, Cgil, Cisl e Uil nel  quadro della strategia comunitaria e nazionale finalizzata a dare  risposte adeguate alla crescente richiesta di professionalità. Lo sviluppo delle competenze professionali dei lavoratori è di fondamentale importanza per affrontare le trasformazioni che riguardano anche il piccolo commercio. Utile, anzi necessario, può essere attribuire la responsabilità formativa ad un organismo pluralista   che rappresenti tutti i soggetti coinvolti e funga come centro di aggregazione e unità di coordinamento.

 

Come aderire

E'  importante ricordare che aderire a Fon.Ter non comporta alcun onere aggiuntivo per le imprese: l'adesione avviene tramite il DM10/2. Le imprese dovranno indicare nel primo rigo disponibile  del "DM10/2 - adesione al Fondo", il codice FTUS  che identifica Fon.Ter ed il numero dei dipendenti  assoggettati al contributo dello 0,30%  (sono esclusi dal versamento gli apprendisti).

 

Per ogni ulteriore informazione rivolgersi alla sede centrale della Confesercenti Provinciale di Roma


innova energia

logo new

export

Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali (dlgs. 196 del 30/Giugno/2003)

Accesso riservato ai soci