Agenti di Commercio e previdenza. Ecco le aliquote contributive Enasarco 2021

 

Con l'arrivo del 2021 sono entrate in vigore le modifiche al Regolamento delle Attività Istituzionali della Fondazione Enasarco: l'unica novità riguarda l'introduzione di una contribuzione agevolata per i giovani agenti.

 

Per il calcolo dei contributi previdenziali, le aliquote Enasarco 2021 sono rimaste le stesse dell'anno appena trascorso.

 

Nel dettaglio l'aliquota Enasarco 2021 del contributo previdenziale, obbligatorio per i rapporti di agenzia mono e plurimandatari che hanno maturato provvigioni (in assenza di provvigioni non è previsto l’obbligo di versamento dei contributi), ammonta al 17% delle provvigioni, di cui 8,50% a carico della ditta preponente e 8,50% a carico dell’agente operante in forma individuale o società di persone. Fanno eccezione i rapporti di agenzia con agenti operanti in forma di società di capitali, per le quali è dovuto il contributo al Fondo Assistenza, la cui aliquota resta al 4%, di cui 1% a carico dell’agenzia e 3% a carico della preponente.

L’aliquota si applica sulle provvigioni di competenza del 2021, pertanto tutte le provvigioni fatturate quest’anno che però si riferiscono al 2020 vanno contabilizzate con l’aliquota al 17%.

 

Invece la novità introdotta dal Regolamento Enasarco riguarda i giovani agenti, vero tallone di Achille per la Fondazione. Infatti il numero degli iscritti all'ente di previdenza degli agenti di commercio e consulenti finanziari è in forte calo. Agevolare l’ingresso e la permanenza dei giovani nella professione è di fondamentale importanza. 

 

Infatti, l'unica novità introdotta dal 1° gennaio 2021 riguarda l’aliquota agevolata per i giovani Agenti, che verrà applicata nel triennio 2021-2023 e nello specifico i giovani under 30. L’aliquota del 17% viene ridotta di 6 punti percentuali per il primo anno, di 8 punti percentuali per il secondo e di 10 punti percentuali per il terzo.

Facciamo notare che l'agevolazione si applica solo agli agenti individuali.

 

Nello specifico il Regolamento delle Attività Istituzionali recita:

1. Al fine di agevolare l’ingresso e la permanenza nella professione, è previsto un regime contributivo agevolato per gli agenti che, nel triennio 2021-2023, vengano iscritti per la prima volta alla Fondazione o, essendo già stati iscritti, si vedano conferire almeno un nuovo incarico di agenzia purché, alla data di conferimento di tale nuovo incarico, i precedenti siano cessati da oltre tre anni.

2. L’agevolazione è concessa per tutti gli incarichi conferiti all’agente nei tre anni solari consecutivi a decorrere dalla data di prima iscrizione ovvero dalla data di conferimento del nuovo incarico per la ripresa dell’attività a condizione che l’agente abbia un’età minore o uguale a trent’anni alla data di conferimento di ciascun incarico.

3. Per ciascun rapporto, l’agevolazione è concessa per un massimo di tre anni solari consecutivi a decorrere dalla data di conferimento del nuovo incarico per la ripresa dell’attività.

4. Al verificarsi delle condizioni di cui ai commi precedenti:

a) l’aliquota contributiva di cui all’articolo 4, commi 1 e 2 è ridotta di 6 punti percentuali per l’anno solare in corso alla data di prima iscrizione o di ripresa dell’attività, di 8 punti percentuali per il secondo anno e di 10 punti percentuali per il terzo anno;

b) il minimale contributivo annuo di cui all’articolo 5, comma 4 è ridotto del 50% per ciascuno degli anni solari di cui al precedente comma 3.

5. L’agevolazione si applica solo agli agenti operanti in forma individuale.

(Enasarco - Regolamento Attività Istituzionali - Art. 5 bis)

 

Vuoi maggiori informazioni? Contatta la FIARC di Roma

fiarc new 1

Telefono: 06 44250267
Email: info@confesercentiroma.it
www.fiarcweb.it