Apre lo Sportello di accesso al Credito agevolato in Confesercenti di Roma Stampa
Scritto da Administrator   
Martedì 07 Novembre 2017 12:00

Cosvig logo nuovo

Apre lo Sportello di accesso al Credito agevolato in Confesercenti di Roma

Chiama per fissare un appuntamento in Via Messina 30 - Zona Porta Pia

(GoogleMaps - Confesercenti Area Roma - Servizi alle imprese

www.confesercentiroma.it - Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo. )

 

Co.Svi.G.: Lo strumento che agevola l’accesso al credito delle PMI con la garanzia del Fondo Centrale di Garanzia”

Un consulente finanziario è a vostra disposizione:

chiamate lo 06.44250267 e fissate un appuntamento  

 

Servizio di consulenza e assistenza qualificata in merito a:

- l’esame delle esigenze di finanziamento ed affidamento a breve termine dell’impresa;

- la valutazione dell’impresa ai fini dell’ammissibilità al Fondo Centrale di Garanzia per le PMI;

- la presentazione delle richieste di finanziamento ed affidamento a breve termine presso gli Istituti di Credito Convenzionati assistiti dalla Garanzia Diretta del Fondo Centrale di Garanzia per le PMI.

 

Principali Istituti di Credito Convenzionati:

BNL spa, Unipol Banca spa, Monte dei Paschi di Siena spa, Banco di Napoli spa, Unicredit Banca spa, Banca Popolare di Milano spa, Banca Apulia spa, Banca del Mezzogiorno , Banche di Credito Cooperativo, Banca Etruria spa, etc..

 

CO.SVI.G. ha la facoltà di presentare, per conto degli Istituti di Credito convenzionati, le richieste di Garanzia diretta tramite una specifica procedura telematica messa a disposizione direttamente dal Gestore del Fondo di Garanzia per le PMI. Tale procedura consente una notevole riduzione dei tempi di istruttoria.

 

Condizioni economiche e tassi di interesse ampiamente inferiori a quelli vigenti sul mercato ordinario del credito.

 

L’importo massimo garantito complessivo per ciascuna impresa beneficiaria non può superare l’importo di € 2.500.000,00 per operazioni a medio lungo termine e l'importo di € 1.500.000,00 per operazioni a breve termine equivalenti ad un massimo di finanziamento / affidamento pari ad euro 3.571.000,00.

Le tipologie di operazioni ammissibili sono:

  • Investimenti materiali e/o immateriali;

  • Consolidamento delle passività a breve;

  • Esigenze di liquidità: acquisto scorte, pagamento fornitori, riposizionamento delle situazioni debitorie dell’azienda;

  • operazioni a breve termine (scoperto di c/c, anticipo fatture, finimport, etc...);

  • operazioni a nuove imprese (c.d. Start-up) a fronte di investimenti materiali e/o immateriali.

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 09 Novembre 2017 12:14