Notizie Flash

  1. LAZIO SENZA MAFIE: il patto sottoscritto dalle Associazioni e dalla Regione Lazio per contrastare le infiltrazioni mafiose nel tessuto economico e sociale della Regione. ASSEMBLEA SOS IMPRESA - RETE PER LA LEGALITA'

    Protocollo LAZIO SENZA MAFIE

     

    CRIMINALITA’: ASSEMBLEA SOS IMPRESA-RETE PER LA LEGALITA’ - 2 Luglio 2015

    Siglato accordo Confesercenti Lazio e Agenzia delle Entrate Lazio

    Protocollo d'intesa

    La Confesercenti Regionale del Lazio ha sottoscritto un importante protocollo d'intesa con l'Agenzia delle Entrate del Lazio avente ad oggetto l'utilizzo delle migliori iniziative per...

  2. Diventa Imprenditore

     Diventa Imprenditore, crea una nuova azienda

    Con Confesercenti Roma utilizzando il Bando

    Start Up della Camera di Commercio, contributi

    fino a 2.500 euro per l'avvio di impresa

    Per informazioni contatta il C@t,...

Home Blog sezione Comunicati
Confesercenti e Montepaschi insieme per le Pmi PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Giovedì 15 Ottobre 2009 16:36

GRUPPO MONTEPASCHI E CONFESERCENTI NAZIONALE: DUE MILIARDI PER SOSTENERE LE PICCOLE E MEDIE IMPRESE

Attivato un tavolo di confronto permanente per facilitare l’accesso al credito e valorizzare i settori produttivi

Siena 16 ottobre 2009. Gruppo Montepaschi e Confesercenti hanno siglato un accordo quadro - che consolida la partnership formalizzata nel 2005 - per intraprendere un progetto comune di azioni a sostegno delle Pmi italiane.

L’intesa prevede un plafond di 2 miliardi di euro finalizzato a semplificare l’accesso al credito da parte delle aziende e a valorizzare i settori merceologici di appartenenza.

Il Gruppo Montepaschi e Confesercenti realizzeranno, attraverso un percorso integrato, interventi per lo sviluppo e la diffusione di strumenti di incasso e pagamento fra gli associati, per la valorizzazione del contesto delle garanzie pubbliche e dei Confidi, e mirati alla crescita di settori produttivi con misure di rilancio delle PMI, con particolare attenzione all’imprenditoria femminile ed ai progetti per le micro imprese, secondo i principi dello “small business act”.

Le sinergie, prodotte dall’azione comune e dal valore aggiunto del patrimonio di informazioni detenuto da Confesercenti, hanno l’obbiettivo di definire un’offerta creditizia che ben risponda ai bisogni delle Pmi, in una fase come l’attuale in cui è fondamentale costruire con il supporto della Banca attive politiche per la ripresa.

L’accordo coinvolge operativamente gli oltre 3mila sportelli del Gruppo Montepaschi e la rete di Confesercenti diffusa sul territorio nazionale, a garanzia di una forte vicinanza al territorio e conoscenza delle esigenze delle imprese.

 
Credito alla Pmi PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Mercoledì 07 Ottobre 2009 15:38
Confeseercenti: solo per 16% delle Pmi - 

L’attuale momento di crisi economico-finanziaria sta determinando gravi difficoltà e rendendo ancora piu’ problematico l’accesso al credito da parte delle PMI. Aumenta il livello di selettività delle banche nell’erogare finanziamenti, aumentano i tassi e diventano sempre piu’ onerose le condizioni per le imprese. Alle piccole e micro imprese in particolare viene destinato soltanto il 16% del totale degli impieghi bancari. In questo contesto, e’ sempre piu’ difficile garantire continuità nell’afflusso di credito alle Piccole e medie Imprese, fornendo ad esse i capitali necessari per affrontare la crisi, in vista di una auspicabile ripresa economica. E’ questo il quadro emerso nel corso del Workshop organizzato da Federfidi e Commerfin, che si e’ svolto questa mattina presso la sede nazionale della Confesercenti. “In questa fase congiunturale – ha sottolineato il presidente di Federfidi, Sergio Ferrari - il ruolo di garanzia dei confidi riveste un’importanza fondamentale, per cui occorre esaminare le prospettive che essi hanno di fronte in termini di assetti patrimoniali, competenze tecniche e modelli organizzativi. Tali modelli hanno ricevuto con la normativa di Basilea 2 un’accelerazione che richiede un ‘posizionamento multiplo’ dei confidi, rapportato alle finalità che intendono perseguire, anche in relazione alla complessità della regolamentazione di vigilanza che li riguarda”. Quotidianamente i confidi devono confrontarsi con problemi legati al break even, alle risorse tecniche, ai vincoli operativi, agli strumenti di gestione, ai percorsi organizzativi, ai rapporti costi/benefici delle soluzioni alternative. Tutte questioni che richiedono un approfondimento complessivo per le scelte importanti che devono compiere. “In questo contesto - ha sottolineato Riccardo Benincampi, responsabile del osservatorio banche-imprese dell’Abi – e’ fondamentale la prosecuzione del dialogo tra imprese, banche ed autorita’ pubbliche per individuare gli strumenti e le soluzioni capaci di semplificare l’accesso al credito da parte delle aziende”.

Ultimo aggiornamento Mercoledì 07 Ottobre 2009 15:43
 
Confesercenti: si al tavolo contro la crisi PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Giovedì 01 Ottobre 2009 16:39
mercoledì 30 settembre 2009

Marrazzo, “Nel Lazio tavolo comune per superare crisi economica”

Un "tavolo comune contro la crisi" attorno al quale far sedere il Comune di Roma, la Provincia e la Regione. Il presidente della Regione Lazio Piero Marrazzo, intervenendo il 30 settembre all'assemblea elettiva della Cna di Roma dedicata al percorso di uscita dalla crisi, ha invitato istituzioni e imprese a "lavorare insieme per superare la difficile congiuntura economica, non limitandoci a una semplice concertazione”.

Il presidente ha rivendicato un'inversione di tendenza sulla garanzia del credito e invitato il Comune e la Provincia a far passare la politica riguardo al credito "su Banca Impresa Lazio, sui Confidi e sulle politiche delle banche". Marrazzo ha parlato d'inversione di tendenza anche sui tempi dei pagamenti della Regione alle imprese ("abbiamo abbassato l'attesa a 180 giorni circa") e sugli investimenti ("nel 2008 il Lazio è la regione italiana, fra quelle più grandi, ad aver aumentato di più gli investimenti in percentuale rispetto alle imprese").

Ultimo aggiornamento Giovedì 01 Ottobre 2009 16:46
 
Inflazione PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Mercoledì 30 Settembre 2009 14:21
Confesercenti: “Calma piatta. Ora sostenere consumi ed occupazione”

“Inflazione a settembre sotto controllo. Siamo su valori fra i più bassi del dopoguerra e comunque non in area deflazione. La calma piatta sul fronte dei prezzi non è  un male anche se appare evidente che l’economia continua a stentare.
Di conseguenza i  rischi di nuove chiusure di pmi e di altra disoccupazione non sono certo scongiurati. Questo semmai è il momento ideale per misure coraggiose a sostegno dei consumi e per creare condizioni utili alla crescita.
Il Governo trovi allora la determinazione giusta per usare la leva fiscale a favore dello sviluppo, mettendo in campo sgravi ed incentivi efficaci per ridare fiato ai redditi e alla attività delle imprese”.



Notizia del 30/09/2009

 
Giovedi 24 Settembre Fiaccolata contro l'intolleranza e tutti i razzismi: alle ore 19.00 da Piazza SS. Apostoli al Colosseo PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Venerdì 18 Settembre 2009 14:32
 

La Confesercenti aderisce all'appello lanciato dalle Istituzioni

“Roma è da sempre città di pace, solidarietà e accoglienza, capitale  del dialogo interreligioso, luogo di incontro fra i popoli e  le culture. Questa grande vocazione universale, che nasce dalla storia stessa di Roma, deve oggi trovare la forza di  confrontarsi con la concretezza delle sfide del tempo che stiamo vivendo. Oggi più che mai, siamo chiamati a testimoniare, nella parola e nell’esempio, la possibilità di rifiutare ogni forma di intolleranza, rigettare ogni discriminazione che sottrae libertà e diritti alla persona umana, di aprirci all’altro e di costruire nuovi spazi di dialogo e di civiltà, nel rispetto della legalità e della sicurezza di tutti. C’è molto che possiamo fare insieme cominciando col sostenere l’iter parlamentare delle norme che prevedono un aggravamento delle pene per tutti i reati che hanno il loro movente nell’omofobia. Molto da dire e da affermare nel nostro impegno quotidiano. Per questo abbiamo pensato fosse giusto inviare un segnale corale  da parte di tutte le istituzioni, delle forze civiche, sociali e religiose che hanno a cuore il futuro di Roma: una fiaccolata cittadina contro  ogni forma di discriminazione, di intolleranza e di razzismo. Una manifestazione che possa rappresentare un  incontro tra tutte le  forze vive della nostra città e un punto di partenza per indicare la strada da seguire nel nostro futuro, per dare più forza e respiro a quella Roma che amiamo e in cui troviamo le radici del bene comune”.    
 
<< Inizio < Prec. 41 42 43 Succ. > Fine >>

Pagina 42 di 43

innova energia

logo new

export

Cerca nel sito

Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali (dlgs. 196 del 30/Giugno/2003)

Accesso riservato ai soci

Settembre 2019 Ottobre 2019 Novembre 2019
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

Eventi in Programma

Non ci sono eventi in programma
Consulta il Calendario