Notizie Flash

  1. LAZIO SENZA MAFIE: il patto sottoscritto dalle Associazioni e dalla Regione Lazio per contrastare le infiltrazioni mafiose nel tessuto economico e sociale della Regione. ASSEMBLEA SOS IMPRESA - RETE PER LA LEGALITA'

    Protocollo LAZIO SENZA MAFIE

     

    CRIMINALITA’: ASSEMBLEA SOS IMPRESA-RETE PER LA LEGALITA’ - 2 Luglio 2015

    Siglato accordo Confesercenti Lazio e Agenzia delle Entrate Lazio

    Protocollo d'intesa

    La Confesercenti Regionale del Lazio ha sottoscritto un importante protocollo d'intesa con l'Agenzia delle Entrate del Lazio avente ad oggetto l'utilizzo delle migliori iniziative per...

  2. Diventa Imprenditore

     Diventa Imprenditore, crea una nuova azienda

    Con Confesercenti Roma utilizzando il Bando

    Start Up della Camera di Commercio, contributi

    fino a 2.500 euro per l'avvio di impresa

    Per informazioni contatta il C@t,...

Home Blog sezione Comunicati
Roma Centro Storico: un Dicembre sostenibile per aiutare la ripresa PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Giovedì 03 Dicembre 2009 11:43
 COMUNICATO_STAMPA_UN_DICEMBRE_SOSTENIBILE.pdf
Ultimo aggiornamento Giovedì 10 Dicembre 2009 16:26
 
No alla trasformazione selvaggia del centro storico di Roma: le regole valgono per tutti, Rinascente compresa PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Martedì 10 Novembre 2009 14:45

 

La Confesercenti Provinciale di Roma ribadisce la propria contrarietà all’operazione controversa che porterebbe la Rinascente ad aprire un nuovo locale, tra i 15 ed i 17 mila metri quadrati, nel centro storico di Roma e senza i necessari requisiti, previsti per altre strutture commerciali.

"Tale operazione rischia di aprire ad un precedente preoccupante per tutto il centro storico di Roma: con questo atto si rischia una sostanziale trasformazione selvaggia del centro storico".

A dichiararlo è il Presidente della Confesercenti, Valter Giammaria che, aggiunge, condivide e apprezza le obiezioni poste in seno al Consiglio Comunale, con particolare attenzione anche alle eccezioni poste dal rappresentate dell’Udc, On. Onorato e auspica una seria e ulteriore riflessione della maggioranza e delle forze politiche, anche dell’opposizione, affinché le obiezioni costruttive e di interesse generale sollevate dalle nostra organizzazione siano attentamente valutate.

Fermo restando il fatto che l’occupazione del personale della struttura deve essere garantita nelle stesse strutture della Rinascente.

Abbiamo a cuore il tema dell’occupazione non solo per gli aspetti sociali ed economici importantissimi, ma anche perché ci riguarda da vicino: a Roma hanno già chiuso oltre 3000 piccole imprese con una perdita di circa 10 mila occupati. Per queste ragioni riteniamo che la politica debba prestare la giusta attenzione ai problemi della piccola e media impresa e questo caso di Rinascente sta soltanto dimostrando che le priorità sono altre.

 

Roma, 10.11.2009

 

Ultimo aggiornamento Martedì 10 Novembre 2009 14:51
 
Consumi nazionali ancora in calo PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Venerdì 06 Novembre 2009 14:38

Unioncamere: calo vendite - 4,8%

Mentre l'industria manifatturiera ''sta lentamente risalendo la china'', i consumi delle famiglie fanno un nuovo passo indietro: -4,8% è il calo delle vendite commerciali nel terzo trimestre, rispetto allo stesso periodo del 2008; un punto percentuale in meno di quanto registrato nei precedenti tre mesi (-3,8% tra aprile e giugno).
E' quanto emerge dall'indagine congiunturale del Centro studi di Unioncamere. Pur restando in territorio negativo, appare invece in risalita il volume d'affari delle imprese turistiche e dei Trasporti, mentre i Servizi avanzati alle imprese e, in questo trimestre, anche i Servizi alle persone subiscono un arretramento.
Il calo delle vendite commerciali registrato da Unioncamere nel terzo trimestre dell'anno (-4,8% rispetto allo stesso trimestre 2008) si fa sentire piu' pesante al Sud e in generale colpisce soprattutto il settore alimentare.
Ma a soffrire non sono solo i piccoli negozi, anche i grandi, compresi iper e supermercati, sono investiti dalle difficolta'. Questa volta, emerge infatti dall'indagine congiunturale, la limatura delle vendite coinvolge non soltanto le strutture con meno di 20 dipendenti, che registrano peraltro una ulteriore flessione portandosi al -6,5% (era 5,8% nel secondo trimestre), ma anche di dimensioni maggiori: -2,1% le vendite delle aziende con oltre 20 dipendenti (a fronte del -0,6% del secondo trimestre).
Guardando poi i settori di attivita', a contrarsi e' principalmente il commercio dei prodotti alimentari, che nel periodo luglio-settembre mette a segno un -5,9%; ma cospicuo e' anche il ridimensionamento delle vendite dei prodotti non alimentari (-5,3%).
La flessione delle vendite pero' non risparmia neppure iper e supermercati, che chiudono il trimestre estivo con un -1,7% (mentre era invariato il secondo).
A livello geografico, la caduta dei consumi appare invece consistente nel Mezzogiorno dove si registra, sempre nel confronto annuo, un -6,2% (due punti percentuali in meno di aprile-giugno); a seguirlo e' il Centro con un -5,1% nel terzo trimestre contro il -4,0% del secondo. Sotto la media, al contrario, le riduzioni nel nord-ovest e del nord-est (rispettivamente -4,4% e -3,1%).

 
Videonoleggiatori: circolare Siae sul noleggio PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Martedì 03 Novembre 2009 14:47

Comunicato stampa

 ANVI -Associazione Nazionale Videonoleggiatori Italiani

VIDEOTECHE: SIAE, IL NOLEGGIO E' VIETATO SOLO QUANDO ESPLICITAMENTE INDICATO SUL BOLLINO. ILLEGITTIMI I SEQUESTRI DELLA GDF

 

La SIAE ha emanato, in seguito ad un quesito di ANVI Confesercenti, una circolare esplicativa sulla bollinatura dei supporti destinati alle videoteche.

"Negli ultimi mesi avevamo ricevuto numerose segnalazioni – dichiara Roberto Giamminuti, delegato alla presidenza ANVI Confesercenti - da parte di videoteche che si sono viste sequestrare dalla Guardia di Finanza centinaia di dvd regolarmente acquistati e destinati al noleggio solo per il fatto che il bollino SIAE su tali supporti risultava essere privo di diciture specifiche."

Secondo la legge sul diritto d'autore, le Forze dell'Ordine avevano quindi proceduto aprendo un procedimento penale nei confronti dei proprietari delle videoteche, nonostante venissero presentate regolari fatture di acquisto.

"Era chiaro che non poteva essere chiamato a pagare, per una necessità della produzione, chi non ha nessuna colpa", precisa Giamminuti.

Da qui il quesito dell'ufficio legale dell'ANVI Confesercenti a cui il direttore Vito Alfano dell'Ufficio Antipirateria della SIAE ha prontamente risposto chiarendo che "ove sul contrassegno SIAE non compaia esplicitamente la dicitura "NOLEGGIO VIETATO" il relativo supporto è da ritenersi lecitamente noleggiabile."

E' altresì chiarito nella circolare che la dicitura "uso privato o domestico" stampata sulle locandine esterne e sui supporti, nulla ha a che vedere con l'attività delle videoteche in quanto è da considerarsi avvertenza indirizzata al consumatore finale.

"A questo punto – conclude Roberto Giamminuti - sarà nostro compito far pervenire al Comando Generale della Guardia di Finanza e delle altre Forze dell'Ordine la circolare chiarificatrice della SIAE al fine di evitare che si ripetano tali episodi e si creino illegittimamente gravi conseguenze legali ed economiche per le videoteche."

 

Roma, 2 novembre 2009

 

 

 

Ultimo aggiornamento Mercoledì 04 Novembre 2009 12:11
 
Ordinanza Fiumicino: Comunicato Federnoleggio PDF Stampa E-mail
Scritto da Segreteria   
Martedì 27 Ottobre 2009 11:12

NCC AUTO, FEDERNOLEGGIO-CONFESERCENTI: "D’ ACCORDO CON AURIGEMMA SU CONCERTAZIONE."

"Concordiamo con il Presidente della Commissione Trasporti del Comune di Roma, Antonello Aurigemma, - dichiara Antonio Toti, vice presidente Federnoleggio Confesercenti - nel condannare l’ennesimo atto di arroganza da parte del Direttore dell’ENAC Dott. Vitaliano Turrà, il quale senza convocare come richiesto dal Tar del Lazio nella sospensiva all’ordinanza n° 9/2009 le OO.SS emana una nuova ordinanza che come la precedente continua a non essere ne condivisa, ne conforme alla libertà di impresa e soprattutto non è strumento praticamente utile a contrastare l’abusivismo del settore."

 

"Nell’ultima settimana la Federnoleggio-Confesercenti ha incontrato il Comune di Roma per presentare proposte efficaci e concrete inerenti le problematiche del settore, dando prova di voler trovare soluzioni condivise ed ha trovato riscontro nelle parole di oggi espresse dal Presidente Aurigemma."

 

"Abbiamo già firmato l’ennesimo ricorso al TAR, il quarto dall’ inizio dell’anno, certi di essere per l’ennesima volta nel giusto, ma riteniamo non sia possibile continuare questa assurda battaglia dovendoci confrontare con chi sta dimostrando di non avere la più piccola capacità di interlocuzione con le OO.SS."

 

"Continueremo il dialogo con le istituzioni - conclude il vice presidente Toti – certi che solo tramite la concertazione arriveremo a soluzioni in grado di tutelare gli interessi delle imprese e degli utenti."

 

 Roma, 20 ottobre 2009

Ultimo aggiornamento Martedì 27 Ottobre 2009 11:18
 
<< Inizio < Prec. 41 42 43 Succ. > Fine >>

Pagina 41 di 43

innova energia

logo new

export

Cerca nel sito

Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali (dlgs. 196 del 30/Giugno/2003)

Accesso riservato ai soci

Settembre 2019 Ottobre 2019 Novembre 2019
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

Eventi in Programma

Non ci sono eventi in programma
Consulta il Calendario