Notizie Flash

  1. LAZIO SENZA MAFIE: il patto sottoscritto dalle Associazioni e dalla Regione Lazio per contrastare le infiltrazioni mafiose nel tessuto economico e sociale della Regione. ASSEMBLEA SOS IMPRESA - RETE PER LA LEGALITA'

    Protocollo LAZIO SENZA MAFIE

     

    CRIMINALITA’: ASSEMBLEA SOS IMPRESA-RETE PER LA LEGALITA’ - 2 Luglio 2015

    Siglato accordo Confesercenti Lazio e Agenzia delle Entrate Lazio

    Protocollo d'intesa

    La Confesercenti Regionale del Lazio ha sottoscritto un importante protocollo d'intesa con l'Agenzia delle Entrate del Lazio avente ad oggetto l'utilizzo delle migliori iniziative per...

  2. Diventa Imprenditore

     Diventa Imprenditore, crea una nuova azienda

    Con Confesercenti Roma utilizzando il Bando

    Start Up della Camera di Commercio, contributi

    fino a 2.500 euro per l'avvio di impresa

    Per informazioni contatta il C@t,...

Home Blog sezione Interviste Altro che evasori, la PMI rischia il fallimento
Altro che evasori, la PMI rischia il fallimento PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Giovedì 21 Febbraio 2013 17:30

Foto0311

“La situazione rappresentata dai dati diffusi dalla Guardia di Finanza sembra essere quella di una foto molto sfocata della situazione”.

“ Non contesto i numeri sui quali ci sarebbero molte cose da dire e da approfondire entrando nel merito, ma quello che proprio non possiamo accettare che non si metta a fuoco la vera situazione che si sta vivendo nel nostro Paese e soprattutto nella nostra Regione e nella piccola impresa commerciale e turistica,  controllata più volte nel corso dell’anno: siano sempre gli stessi, quelli che operano legalmente, con licenze, con studi di settore che garantiscono una “fedeltà” fiscale misurata a monte dallo Stato, ma non solo...”.

“La pmi del Lazio è quel tessuto economico vessato da un fisco pesantissimo, con addizionali e costi dei servizi al vertice nazionale, come del resto risulta dai dati Istat resi noti, è un tessuto imprenditoriale indebitato con le banche che non erogano credito e lucrano sugli scoperti, oltre il 30% delle imprese si vede respinte richieste di affidamento per far fronte alla situazione e viene chiamata a rientri impossibili dai fidi”.  

“A pesare sulla Pmi vi è anche l’usura, il mercato parallelo del credito illegale che a maggior ragione oggi fa affari, del resto nella capitale è un fenomeno diffuso come in nessuna altra grande città italiana, nel Lazio si stimano in 28.000 le imprese usurate”.

Ma la pmi è dissanguata, prosegue Giammaria, anche da cartelle esattoriali lievitate per diritti da versare all’ente riscossore e sanzioni stratosferiche che quotidianamente si moltiplicano e fanno chiudere i battenti a molte attività commerciali e artigiane”.

Come se non bastasse la pmi di Roma e del Lazio deve fare i conti con una crisi dei consumi che si va a sommare all’abusivismo commerciale, rappresentato nella sola città di Roma da oltre 4000 abusivi e decine di mercatini che nulla hanno a che vedere con il commercio e che operano senza licenza e posizione fiscale, cosi come non considerare il peso della contraffazione, che solo a Roma mette sul mercato oltre il 40% delle merci illegali che vengono prodotte, cioè un fiume di denaro nero che finisce nella casse dell’affare malavitoso. Così come, incalza Giammaria, non possiamo far finta di non vedere che anche la proprietà immobiliare specula sulle locazioni commerciali con affitti insostenibili.

Insomma, mettendo a fuoco la situazione, conclude il Presidente della Confesercenti, possiamo renderci conto che quella che viene rappresentata è una situazione allarmante con oltre 50.000 imprese a rischio fallimento: solo nel 2013 si stima che le imprese che chiuderanno i battenti sono oltre 12.000 nel Lazio con circa 21.000 occupati in meno.  

Attenzione, dunque, sottolinea Giammaria,  lo abbiamo detto alla politica e lo stiamo ribadendo tutti i giorni, siamo su un crinale pericoloso in cui  se non interveniamo subito in favore del sistema imprenditoriale piccolo e diffuso rischiamo uno Tsumani economico di proporzioni enormi e non solo per l’economia laziale.

 

Roma, 20.02.2013

 

 

Ultimo aggiornamento Giovedì 21 Febbraio 2013 17:39
 

innova energia

logo new

export

Cerca nel sito

Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali (dlgs. 196 del 30/Giugno/2003)

Accesso riservato ai soci

Ottobre 2019 Novembre 2019
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

Eventi in Programma

Non ci sono eventi in programma
Consulta il Calendario