Notizie Flash

  1. LAZIO SENZA MAFIE: il patto sottoscritto dalle Associazioni e dalla Regione Lazio per contrastare le infiltrazioni mafiose nel tessuto economico e sociale della Regione. ASSEMBLEA SOS IMPRESA - RETE PER LA LEGALITA'

    Protocollo LAZIO SENZA MAFIE

     

    CRIMINALITA’: ASSEMBLEA SOS IMPRESA-RETE PER LA LEGALITA’ - 2 Luglio 2015

    Siglato accordo Confesercenti Lazio e Agenzia delle Entrate Lazio

    Protocollo d'intesa

    La Confesercenti Regionale del Lazio ha sottoscritto un importante protocollo d'intesa con l'Agenzia delle Entrate del Lazio avente ad oggetto l'utilizzo delle migliori iniziative per...

  2. Diventa Imprenditore

     Diventa Imprenditore, crea una nuova azienda

    Con Confesercenti Roma utilizzando il Bando

    Start Up della Camera di Commercio, contributi

    fino a 2.500 euro per l'avvio di impresa

    Per informazioni contatta il C@t,...

Home Blog sezione Interviste Pensioni: dati drammatici, milioni sotto la soglia dei 1000 euro
Pensioni: dati drammatici, milioni sotto la soglia dei 1000 euro PDF Stampa E-mail
Scritto da Administrator   
Mercoledì 30 Maggio 2012 11:29

Tags: sociale

PENSIONI: VIVOLI, “NUMERI DA RABBRIVIDIRE. GOVERNO INTERVENGA”

 “I dati Inps sulle pensioni parlano da soli: milioni di italiani, dopo aver lavorato tutta la vita, riscuotono pensioni da fame che non permettono neanche di sopravvivere”. E’ quanto afferma Massimo Vivoli, vice presidente vicario della Confesercenti e presidente della Fipac, l’organizzazione dei pensionati dell’associazione, commentando i dati diffusi oggi dall’istituto.

“Sono numeri che fanno rabbrividire e che rappresentano una drammatica motivazione ai gesti disperati che sempre più spesso le cronache riportano. Una pensione su due sotto i 500 euro ed una su tre sotto i 1000, con una media delle retribuzioni previdenziali che si aggira sugli 850 euro: come si può vivere in queste condizioni in una fase della vita in cui aumentano le necessità ed i costi ed in un momento storico in cui la pressione fiscale ha raggiunto livelli insostenibili ed i prezzi dei prodotti continuano a lievitare?”

“La denuncia che da anni portiamo avanti sullo stato di difficoltà in cui vivono milioni di pensionati – aggiunge Vivoli – da tempo è diventato un accorato grido d’allarme per quella che oggi rappresenta una vera e propria emergenza. La necessità del Governo di fare cassa per fronteggiare la crisi non può ignorare la situazione fotografata oggi dall’Inps. Ci sono fasce sociali a cui non è più possibile chiedere sacrifici, ma ai quali va invece assicurato un aiuto. Mi auguro – conclude il presidente della Fipac – che l’esecutivo, di fronte alla gravità di questi numeri, pensi al più presto a misure capaci di dare una vecchiaia dignitosa a chi ha lavorato tutta una vita. A cominciare da una rivalutazione delle pensioni più basse davvero in grado di contrastare la continua riduzione del potere d’acquisto”.

Patronato Itaco

 

innova energia

logo new

export

Cerca nel sito

Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali (dlgs. 196 del 30/Giugno/2003)

Accesso riservato ai soci

Ottobre 2019 Novembre 2019
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3 4 5 6
7 8 9 10 11 12 13
14 15 16 17 18 19 20
21 22 23 24 25 26 27
28 29 30 31

Eventi in Programma

Non ci sono eventi in programma
Consulta il Calendario