Notizie Flash

  1. LAZIO SENZA MAFIE: il patto sottoscritto dalle Associazioni e dalla Regione Lazio per contrastare le infiltrazioni mafiose nel tessuto economico e sociale della Regione. ASSEMBLEA SOS IMPRESA - RETE PER LA LEGALITA'

    Protocollo LAZIO SENZA MAFIE

     

    CRIMINALITA’: ASSEMBLEA SOS IMPRESA-RETE PER LA LEGALITA’ - 2 Luglio 2015

    Siglato accordo Confesercenti Lazio e Agenzia delle Entrate Lazio

    Protocollo d'intesa

    La Confesercenti Regionale del Lazio ha sottoscritto un importante protocollo d'intesa con l'Agenzia delle Entrate del Lazio avente ad oggetto l'utilizzo delle migliori iniziative per...

  2. Diventa Imprenditore

     Diventa Imprenditore, crea una nuova azienda

    Con Confesercenti Roma utilizzando il Bando

    Start Up della Camera di Commercio, contributi

    fino a 2.500 euro per l'avvio di impresa

    Per informazioni contatta il C@t,...

Home Patronato ITACo CONTRIBUZIONE VOLONTARIA ANNO 2015
pensionometro
consulenza on line
CONTRIBUZIONE VOLONTARIA ANNO 2015 PDF Stampa E-mail
Lunedì 16 Marzo 2015 13:14

Con circolare n° 57/15, la Direzione Centrale dell’INPS ha fornito i dati relativi alla contribuzione volontaria per l’anno 2015, dovuta dai lavoratori dipendenti non agricoli nonché per le Gestioni degli artigiani, dei commercianti e per la Gestione separata.

CONTRIBUTI VOLONTARI DOVUTI DAI LAVORATORI DIPENDENTI NON AGRICOLI DA VERSARE PER L’ANNO 2015

               L’INPS ha ricordato che l’art. 7, comma 2, D.Lgs. n° 184/97 ha disposto che l’importo minimo settimanale della retribuzione su cui calcolare il contributo volontario non può essere inferiore a quello determinato ai sensi dell’art. 7, comma 1, Legge n° 638/83 e succ. modif.. Pertanto, in base alla variazione ISTAT (0,20%) viene evidenziato che la contribuzione volontaria dovuta per l’anno 2015 viene calcolata tenendo conto dei seguenti parametri:

       la retribuzione minima settimanale è pari a €. 200,76;

       la prima fascia di retribuzione annuale oltre la quale è prevista l’applicazione dell’aliquota aggiuntiva del 1% (art. 3, Legge n° 438/92) è di €. 46.123,00;

       il massimale per i prosecutori volontari che hanno contribuzione solo successiva al 1/1/96 o che, avendone il requisito, esercitino l’opzione per il sistema contributivo è di €. 100.324,00.

L’Istituto ha fatto presente che per l’anno 2015 per i prosecutori volontari (lavoratori dipendenti non agricoli), autorizzati con decorrenza compresa entro il 31/12/1995, l’aliquota è confermata al 27,87%. Mentre, l’aliquota contributiva a carico dei lavoratori dipendenti non agricoli, autorizzati alla prosecuzione volontaria nel FPLD con decorrenza successiva al 31 dicembre 1995, è stata interessata dall’incremento dello 0,50% (art. 27, comma 2 bis, D.L. n° 669/96, conv. Legge n° 30/97) e, pertanto, dal 1° gennaio 2015 è pari al 32,87%. Di seguito sono riepilogate (dal ’97 al 2015) le aliquote contributive per i soggetti autorizzati dopo il 31 Dicembre 1995.

Anno

Retr. Minima settimanale Prima fascia retribuzione annua Massimale art. 2. c. 18, L. 335/95

Aliquota

IVS

2015 €. 200,76 €. 46.123,00 €. 100.324,00 32,87%
2014 €. 200,35 €. 46.031,00 €. 100.123,00 32,37%
2013 €. 198,17 €. 45.530,00 €. 99.034,00 32,37%  
2012 €. 192,40 €. 44.204,00 €. 96.149,00 31,87%  
2011 €. 187,34 €. 43.042,00 €. 93.622,00 31,87%  
2010 €. 184,39 €. 42.369,00 €. 92.147,00 31,37%  
2009 €. 183,10 €. 42.069,00 €. 91.507,00 31,37%  
2008 €. 177,42 €. 40.765,00 €. 88.669,00 30,87%  
2007 €. 174,46 €. 40.083,00 €. 87.187,00 30,87%  
2006 €. 171,03 €. 39.297,00 €. 85.478,00 30,07%  
2005 €. 168,17 €. 38.641,00 €. 84.049,00 30,07%  
2004 €. 164,87 €. 37.883,00 €. 82.401,00 29,57%  
2003 €. 160,85 €. 36.959,00 €. 80.391,00 29,57%  
2002 €. 157,08 €. 36.093,00 €. 78.507,00 29,07%  
2001 £. 296.140 £. 68.048.000 £. 148.014.000 29,07%  
2000 £. 288.640 £. 66.324.000 £. 144.263.000 28,57%  
1999 £. 284.100 £. 65.280.000 £. 141.991.000 28,57%  
1998 £. 279.080 £. 64.126.000 £. 139.480.000 28,17%  
1997 £. 274.420 £. 63.054.000 £. 137.148.000 28,37%  

CONTRIBUTI VOLONTARI PER ARTIGIANI E COMMERCIANTI

               L’Istituto ha ricordato che per i soggetti in questione, la contribuzione volontaria si determina applicando le aliquote stabilite per il versamento dei contributi obbligatori di cui alla Legge n° 233/90 e succ. modif. ed integr., al reddito medio di ciascuna delle previste otto classi di reddito. La classe di reddito da attribuire a ciascun lavoratore è quella il cui reddito medio è pari o immediatamente inferiore al valore medio mensile dei redditi prodotti negli ultimi 36 mesi di attività.

               Sulla base delle aliquote vigenti nonché dei valori reddituali per artigiani e commercianti, previste per l’anno 2015, l’INPS ha predisposto due tabelle di contribuzione da applicare dal 1° Gennaio 2015, le quali vengono di seguito riportate.

Artigiani– Classi di reddito ai fini della prosecuzione volontaria

(Decorrenza dal 01/01/2015)

Classi di reddito (*)

Reddito medio imponibile

Contribuzione   mensile

     22,65% RM         19,65%RM

1                            Fino €. 15.548 15.548 293,47 254,60
2 da €. 15.549 a €. 20.644 18.097 341,58 296,34
3 da €. 20.645 a €. 25.740 23.193 437,77 379,79
4 da €. 25.741 a €. 30.836 28.289 533,95 463,23
5 da €. 30.837 a €. 35.932 33.385 630,14 546,68
6 da €. 35.933 a €. 40.028 38.481 726,33 630,13
7 da €. 41.029 a €. 46.122 43.576 822,50 713,56
8 da €. 46.123 46.123 870,57 755,26

Commercianti - Classi di reddito ai fini della prosecuzione volontaria

(Decorrenza dal 01/01/2015)

Classi di reddito (*)

Reddito medio imponibile

Contribuzione   mensile

     22,74% RM         19,74%RM

1                            Fino €. 15.548 15.548 294,63 255,76
2 da €. 15.549 a €. 20.644 18.097 342,94 297,70
3 da €. 20.645 a €. 25.740 23.193 439,51 381,52
4 da €. 25.741 a €. 30.836 28.289 536,08 465,35
5 da €. 30.837 a €. 35.932 33.385 632,65 549,18
6 da €. 35.933 a €. 40.028 38.481 729,21 633,01
7 da €. 41.029 a €. 46.122 43.576 825,77 716,83
8 da €. 46.123 46.123 874,03 758,72

CONTRIBUTI VOLONTARI PER LA GESTIONE SEPARATA

               Nella circolare in esame viene ricordato dall’Istituto che l’importo del contributo volontario dovuto alla Gestione separata è determinato applicando all’importo medio dei compensi percepiti nell’anno di contribuzione precedente la data della domanda (art. 7, D.Lgs. n° 184/97), l’aliquota IVS di finanziamento della Gestione vigente per i soggetti privi di tutela previdenziale. Per l’anno 2015, l’aliquota IVS è pari al:

      27% per i professionisti;

      30% per i collaboratori e figure assimilate

Inoltre viene fatto presente dall’INPS che, considerato che il minimale per l’accredito contributivo è fissato, per l’anno 2015, in €. 15.548,00, per lo stesso anno l’importo minimo dovuto dai prosecutori volontari della Gestione separata non potrà essere inferiore a:

      €. 4.197,96 su base annua ed a €. 349,83 mensili per i professionisti;

      €. 4.664,40 su base annua ed a €. 388,70 mensili per tutti i gli altri iscritti.

Nella circolare l’Istituto ha precisato che qualora il richiedente abbia contribuzione sia come professionista e sia come collaboratore o assimilato, per la determinazione della categoria da attribuire come prosecutore volontario, si dovrà fare riferimento a quanto disposto dall’art. 8, comma 10, D.P.R. n° 1432/71. In merito l’INPS ha rimandato a quanto chiarito con circ. n° 53/06 (*).

 


Ultimo aggiornamento Lunedì 16 Marzo 2015 13:19
 

innova energia

logo new

export

Cerca nel sito

Newsletter



Acconsento al trattamento dei miei dati personali (dlgs. 196 del 30/Giugno/2003)

Accesso riservato ai soci

Novembre 2019 Dicembre 2019
Lu Ma Me Gi Ve Sa Do
1 2 3
4 5 6 7 8 9 10
11 12 13 14 15 16 17
18 19 20 21 22 23 24
25 26 27 28 29 30

Eventi in Programma

Non ci sono eventi in programma
Consulta il Calendario